Probabilmente la lettera più bella che abbiamo ricevuto nel 2019

Quello che ci scrive una lettrice dal Canada è l’occasione per fare il bilancio del 2019: ilMulo chiude il primo anno solare con più di 37 mila lettori

LAVIS. Ci succede talvolta di ricevere delle lettere dai nostri lettori (gli indirizzi sono semplici da memorizzare: direttore@ilmulo.it e redazione@ilmulo.it). Ma non avevamo mai ricevuto una lettera così affettuosa, come quella che ci ha scritto Giulietta Vicenzi, una lettrice dal Canada. Abbiamo deciso di condividerla, come una sorta di bilancio del 2019: il primo anno che abbiamo passato insieme.

C’è soprattutto un concetto che ci piace: l’idea che ilMulo non sia solo “nostro” – inteso: della redazione e di chi scrive –, ma sia un po’ di chiunque voglia esserne parte. Anche come semplice lettore.

Signor direttore e redazione,

Siamo alla fine dell’Anno 2019 e sono felice di poter dirvi che il più bel regalo che ho avuto in quest’anno è stato propio conoscere e immediatamente amare questo stupendo giornale online che è il vostro-nostro ilMulo.

Nostro perché penso apporti conoscenze, ricordi e tante emozioni. La gioia di constatare quanta bella gioventù fa sì che Lavis (il più bel paese del mondo) continui a seguire i valori e l’eredita di coloro che hanno tracciato la strada attraverso coraggio, fede e determinazione in ogni campo e cultura.

Con il vostro giornale, mandate attraverso il mondo messaggi e ricordi di tutta la Gente di Lavis (e dintorni)!

Grazie di cuore, tantissimi Auguri per il prossimo primo Compleanno complimenti per la vostra grande bravura e… a tutti i Lavisani «passate parola con fiertà»!

vi ammiro molto.

Cordiali affettuosi saluti dal Canada provincia di Quebec. Giulietta Vicenzi in Zadra, nata a Lavis


LEGGI ANCHE – “Il pollo del venerdì”. Un anno dopo, i nomi che non abbiamo scelto: quando ilMulo non era ancora ilMulo


I dati del 2019

Ma come è andato il 2019 per ilMulo? Condividiamo un po’ di dati.

Durante l’anno (dal 26 gennaio 2019) abbiamo avuto poco più di 37.430 lettori, provenienti un po’ da tutto il mondo. Dopo l’Italia, molti lettori provengono dagli Stati Uniti (1.500). Seguono poi la Russia (349), la Germania (225) e la Francia (150).

Il record (finora) è stato il 27 maggio 2019, quando si sono collegati al Mulo.it 1906 persone. Era il giorno dello spoglio dei voti dopo le elezioni a Terre d’Adige. E il nostro giornale è stato il primo a dare il nome del sindaco.

Gli articoli più letti

Anche la classifica degli articoli più letti risente di questa particolare contingenza. Ecco l’elenco completo dei “primi dieci”:

  1. Renato Tasin è il primo sindaco di Terre d’Adige
  2. Quando c’era la funivia direttissima che da Lavis saliva sulla Paganella
  3. Terre d’Adige ha il suo primo sindaco: ma il nome lo si saprà solo nel pomeriggio. L’affluenza al 72,38%
  4. «Ho fatto da guida a Vittorio Sgarbi sui Ciucioi»: un ciclone di notte su Lavis
  5. Dal Giappone, tra teatro e lettura: ecco cos’è il Kamishibai e perché vale la pena scoprirlo
  6. Ecco il primo Consiglio comunale di Terre d’Adige con Renato Tasin come sindaco
  7. I primi novant’anni di vita del tabacchino dei Negrioli e Nardelli a Lavis
  8. L’artista dei fiori che da Cembra è arrivato al Festival di Sanremo
  9. Il bene che vince il male: con Vivaldelli la Divina Commedia al PalaRotari
  10. Riaprono i Ciucioi a Lavis: la storia di Tommaso Bortolotti, del suo giardino e di quel castello impresso nella roccia

Ci sono poi molti altri dati che vorremo condividere con voi. Lo faremo però quando sarà l’ora di festeggiare il nostro compleanno. Per ora basta così, come bilancio del 2019. È stato un anno pieno di storie, ma tante altre ve le racconteremo nel 2020. Continuate a seguirci!

X