Basket. Il Paganella smuove la classifica con i primi due punti in serie D

LAVIS. Storica serata per il Paga che coglie la sua prima vittoria in assoluto nel.

Novembre 1966: la storia dell’alluvione che sconvolse Lavis / Parte 1 di 2: “Una foto incrostata dal fango”

LAVIS. Ormai sono passati più di cinquant’anni da quell’autunno del 1966: quando in varie zone.

La storia della fabbrica dei sogni all’oratorio: quando anche a Lavis c’era il “nuovo cinema paradiso”

Proprio come nel film di Tornatore, per anni in paese si proiettarono film che facevano sempre il tutto esaurito. E c’era pure un detto popolare: “i lavisani i va al cine…”

Basket. Troppo Cus per il Paga e gli squali rimangono a secco di vittorie

LAVIS. Seconda sconfitta per i gialloblu di coach Perissinotto, che non riescono nell’impresa di sbancare.

Il Törggelen in Südtirol: viaggio in val d’Isarco, alla scoperta dei paesaggi e dei sapori di Chiusa e Velturno

CHIUSA. La tradizione del Törggelen ha origine in val d’Isarco e consiste nell’assaporare i doni.

Il pittore di fronte al campanile di Lavis. La storia di Liberio Furlini e dei suoi murales

Nato a Riva del Garda, vive ormai da trent’anni in paese: all’arte unisce simpatia e cortesia. Ma le sue opere sono apprezzate a livello nazionale e anche all’estero

Noi ragazze, insieme alla Sat di Lavis, sui sentieri della Grande Guerra

Una domenica di autunno nelle trincee del Nagià Grom in compagnia dei ragazzi della Sat di Lavis. Abbiamo chiesto a tre ragazze di raccontarci le loro impressioni

Ogni fine ottobre, quando noi di Lavis andavamo a raccogliere le castagne

C’erano i pranzi dalle nonne o quelli in canonica: ma soprattutto erano cibo gratis, come frumento cresciuto sugli alberi

Don Celestino Brigà, l’antifascista con la tonaca, per più di trent’anni a Lavis

Ricordato per il suo carattere bonario ma deciso, è stato il sacerdote del paese dal 1927 al 1960, lasciando un segno che continua anche oggi

Al Palarotari continua il viaggio nell’inferno con Gregorio Vivaldelli

Sarà un modo per scoprire l’attualità di un’opera che ha più di settecento anni. Il 29 ottobre si parlerà dell’ottavo girone: quello occupato dai fraudolenti

X