Autore: Giovanni Rossi

Giornalista, scrive per "Vita Trentina". Per decenni è stato il corrispondente da Lavis per "L'Adige". Memoria storica e appassionato di cinema, ha lavorato come tuttofare per il Comune di Lavis fino alla pensione. Scrive per "Il Mulo" dopo essere stato una delle colonne del giornale digitale "La Rotaliana".

La storia del Grundig Sport Palace: il primo palazzetto dello sport a Lavis

Non solo per il tennis, ma anche per la scherma, il pugilato e anche per spettacoli d’ogni genere. E per l’inaugurazione arrivò Primo Carnera

Gli spalti sulle roste e il campo lungo il torrente: quando nell’Avisio si giocava a calcio

A Lavis c’è stato un tempo in cui le squadre si sfidavano nel greto. Ma poi la furia dell’acqua si è portata via tutto

Il grande ciclismo a Lavis: quando Coppi, Bartali e Charlie Gaul assalivano il Pristol

Il “Circuito degli assi” era organizzato dall’Unione sportiva e portava in paese i grandi campioni della bicicletta

Carri e maschere: quando a Lavis si folleggiava con il Carnevale

Erano giornate di fuoco, con contorni di balli coinvolgenti fino al giorno delle ceneri

Contrabbandieri sulla via della grappa: la storia della distillazione familiare a Lavis

Prima ci si riuniva intorno agli alambicchi e poi si percorrevano le strade di notte per andare a venderla

Le 120 candeline per il ricreatorio-oratorio di Lavis: dal lascito Nardoni fino ai nostri giorni

Dal testamento che ha permesso la prima costruzione fino all’arrivo dei padri canossiani, è sempre rimasto uno dei luoghi più importanti della storia recente della borgata

Il Calicanto della mamma, quel fiore magico che a Lavis sboccia a ogni inverno

Fiorisce al freddo e sotto la neve, e anche in paese ce ne sono diversi esemplari in passerella. Ma questa è la storia di quello di casa mia…

“Quei bei tempi sotto la frasca”: quando a Lavis esistevano gli spacci dei contadini

Fino ai primissimi anni ’60, vendevano vino, sfuso e d’asporto in pieno centro storico. Era un modo per tenere più unita la gente sotto casa

Il cinema d’altri tempi: quando a Lavis arrivò il “cine parlato”

L’epopea dell’Italia, la sala che per una decina di anni ha portato le emozioni del grande schermo in paese

X