Andalo, non c’è la legionella nell’acquedotto

Lo comunica l’azienda sanitaria dopo i casi del mese scorso. E specifica: «Il contagio non avviene per via orale ma per via respiratoria»

(foto dell'Ufficio comunicazione dell'Azienda sanitaria)

ANDALO – Non ci sono tracce di legionella nei campioni esaminati dell’acquedotto pubblico del Comune di Andalo. È il risultato delle analisi effettuate in laboratorio, dopo i casi della malattia lo scorso mese. Lo fa sapere in una nota l’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

Fra l’altro – sottolineano sempre dall’Azienda sanitaria –il batterio non si trasmette per via orale ma attraverso il respiro. La legionella è una malattia causata da un batterio presente negli ambienti acquatici naturali e artificiali. Normalmente viene contratta per via respiratoria mediante inalazione di goccioline o aerosol.

La malattia non si trasmette per via alimentare, bevendo acqua potabile, né attraverso contagio interumano. Il rischio è principalmente legato alla suscettibilità individuale: fattori predisponenti sono l’età avanzata, il fumo di sigaretta, la presenza di malattie croniche o l’immunodeficienza.

X