Torna la festa dell’asparago a Zambana: turismo ed enogastronomia, a servizio del territorio

Compie 35 anni e può diventare un modello per il turismo locale. Ecco il programma completo di un evento che è possibile solo grazie a un esercito di volontari

L'asparago al centro della festa di Zambana

ZAMBANA. Compie 35 anni di età la Festa dell’asparago a Zambana, in programma fra la fine di aprile e l’inizio di maggio: quella che era un piccolo appuntamento legato al patrono locale, si è trasformato nel tempo in uno degli eventi enogastronomici più importanti del Trentino. Così, da qualche anno è stata superata la filosofia dell’evento circoscritto al tendone montato in piazza. La pro loco ha allargato le sue ambizioni, fino a diventare una sorta di grande festival dell’asparago bianco.

L’obiettivo è di celebrare l’eccellenza dei prodotti del territorio in modi diversi: dalla pedalata ecologica agli show cooking, il convegno, la cena di gala, le mostre, le visite guidate, le esperienze di raccolta nei campi, il mercatino agricolo e molto alto.

La festa dell’asparago di Zambana


Ma l’aspetto davvero interessante è che tutto questo è costruito grazie a un esercito di volontari, che mette in sinergia più attori. Ma che ha il proprio cuore pulsante in quello stesso borgo, abitato da meno di 2mila anime. Nei giorni della festa, i visitatori sono invece circa 10mila e già questo dà la misura della straordinarietà dell’evento.

Non a caso, alla conferenza stampa di presentazione del “Festival dell’asparago” (nome più appropriato rispetto al semplice “festa dell’asparago di Zambana”, che è più limitativo), il sindaco di Terre d’Adige, Renato Tasin, ha usato parole molto nette: «Per l’amministrazione comunale è un orgoglio», ha detto. «Non è solo un evento, ma un’espressione genuina dell’identità del nostro territorio, di cui l’asparago è il simbolo. Ma la festa va oltre il solo prodotto ed è diventata volano di tutta la piana Rotaliana».

La conferenza stampa di presentazione dell’evento

La Rotaliana e il turismo


Il punto vero è dunque questo: come può tutta la Rotaliana-Königsberg – intesa, da Lavis a Roverè della Luna – riscoprire la propria attrattiva turistica. Superare insomma quel macigno che la limita da sempre, e che per troppo tempo l’ha resa solo un territorio di passaggio, una sorta di porta sull’Alto Adige.

È un tema di cui si discute da anni, anche nel contesto della programmazione territoriale. Ma che negli ultimi anni ha assunto un peso ancora più specifico con il tentativo di dare un ordinamento più contemporaneo alla comunicazione turistica.

Il punto di partenza è raccontare quello che già esiste: a partire da quel volontariato, che a Zambana è evidentissimo. Daniela Finardi, presidente del consorzio turistico locale, ha detto che «in piana Rotaliana esiste un volontariato di qualità, con otto pro loco per sei comuni, autrici di una programmazione annuale estremamente ricca e di alto livello. Il festival dell’asparago offre occasioni uniche di fare esperienza del territorio».

Secondo Monica Viola, presidente della Pro Loco di Zambaana, «il cuore della manifestazione è la comunità. Ci sono più di 200 volontari, che arrivano anche da altri paesi. Molti partecipano alla festa fin dalla sua prima edizione: è diventato un collante sociale».

Zambana Vecchia (foto Nicola Cagol – Consorzio turistico Piana Rotaliana Königsberg)

Il programma completo


DOMENICA 21 APRILE


Ore 14.30 – Visita guidata ai campi di coltivazione dell’Asparago Bianco di Zambana De. Co
In collaborazione con aspargicoltori Consorzio Asparago Bianco di Zambana De.Co. Ritrovo a Zambana Vecchia, spazio ex asilo. Partecipazione gratuita.
Info e prenotazioni: Tel. 0461 1752525, mail info@pianarotaliana.it

Ore 16.30 – Convegno “Le mani nella terra: l’Asparago bianco di Zambana dalla tavola alla valorizzazione del territorio” organizzato dagli aspargicoltori del Consorzio Asparago Bianco di Zambana De.Co. con la partecipazione dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi Trentini e dello Chef Paolo Betti che proporrà degustazioni di Asparago Bianco De.Co di Zambana in abbinata a vini dell’Azienda Agricola MoS.
Costo: 10 € a persona.
Info e prenotazioni (entro il 18 aprile): Tel. 0461 1752525, mail info@pianarotaliana.it


VENERDì 26 APRILE


Ore 18.30 Inaugurazione Festa Patronale
Ore 19.00 Apertura stand gastronomici
Ore 21.30 Spettacolo musicale con gli Svitols Band
Ore 23.30 Spettacolo musicale con Dj Alex Time


SABATO 27 APRILE


Ore 11.30 Apertura stand gastronomici fino alle 14.30
Ore 14.00 35° Trofeo Asparagi Zambana – Gara ciclistica per giovanissimi
Ore 18.30 Apertura stand gastronomici
Ore 21.30 Spettacolo musicale con Max Welladee Voice, Dj Lyno e Dj Amp


DOMENICA 28 APRILE


Ore 11.00 Visita guidata ai campi di coltivazione dell’Asparago Bianco di Zambana De. Co. in collaborazione con aspargicoltori Consorzio Asparago Bianco di Zambana De.Co. Servizio navetta gratuito, partenza Piazza Zambana – ore 10.45. Partecipazione gratuita.
Ore 11.30 Apertura stand gastronomia fino alle 14.30
Ore 15.00 Visita Guidata alla Chiesa di Zambana Vecchia. Servizio navetta gratuito, partenza Piazza Zambana – ore 14.45. Partecipazione gratuita.
Ore 17.30 Ballando in Compagnia Spettacolo di balli di gruppo con Antonella
Ore 18.30 Apertura stand gastronomia
Ore 21.30 Orchestra I Magnifici Musica e Spettacolo


LUNEDì 29 APRILE


Ore 19.30 – Cena di gala dell’ asparago bianco curata da Trentino Catering in collaborazione con lo Chef Peter Brunel. Solo su prenotazione, posti limitati. Info e prenotazioni (entro il 24 aprile): tel. 335 353431 (dopo le 17.30), mail info@prolocozambana.com


MARTEDì 30 APRILE


Ore 18.30 Apertura Festa Patronale e stand gastronomici
Ore 21.30 Spettacolo musicale con i Vaskom
Ore 24.00 Spettacolo musicale con Daniele Battan Dj


MERCOLEDì 1 MAGGIO


Ore 10.00 “Pompieropoli” A cura dei volontari dei Vigili del Fuoco di Zambana, fino alle ore 16.30
Ore 11.00 Visita guidata ai campi di coltivazione dell’Asparago Bianco di Zambana De. Co In collaborazione con aspargicoltori Consorzio Asparago Bianco di Zambana De.Co. Servizio navetta gratuito, partenza Piazza Zambana – ore 10.45. Partecipazione gratuita.
Ore 11.00 Concerto della Banda Sociale di Zambana
Ore 11.30 Apertura stand gastronomia fino alle 15.00
Ore 14.00 Concerto della Banda Civica di Borgo Valsugana
Ore 15.00 Visita Guidata alla Chiesa di Zambana Vecchia. Servizio navetta gratuito, partenza Piazza Zambana – ore 14.45. Partecipazione gratuita.
Ore 17.00 Spettacolo della Scuola di Ballo Bf Dance Studio di Mezzolombardo

Forse ti può interessare anche:

X