Dal Perù a Lavis, Rosemery Quispe Anahiraico (Burbuja) ospite dell’Associazione Culturale Lavisana

Rosmery, Ambasciatrice della cultura della regione Junìn, in una serata a Lavis ci parlerà dei suoi lavori e delle tradizioni e della cultura del suo paese

Lavis. Lo scopo della Associazione Culturale Lavisana è quello di sviluppare tra i soci e i cittadini l’inte­ressamento alla cultura intesa nel suo significato più elevato e più ampio, promuovendo e patrocinando manifestazioni, ricerche e pubblicazioni riferite al nostro territorio ma non solo.

Aprendo lo sguardo verso altre realtà, crediamo che per trasmettere e far crescere la cultura esistano molteplici modalità: dal cibo all’artigianato, dai libri al teatro, ma anche musica, documentari, fotografie, vino e opere d’arte . Non c’è quindi un modo solo per parlare della propria terra. Possono delle illustrazioni essere veicolo di cultura? Lo scopriremo con la nostra ospite che arriva dall’altro emisfero.

Per alcuni giorni sarà in visita a Lavis Rosemery Quispe Anahiraico (Burbuja), una illustratrice peruviana nominata Ambasciatrice alla cultura della regione Junìn (Perù). Rosmery, che ha creato Burbuja casa de arte nella sua città natale di Jauja, realizza illustrazioni originali e molto dettagliate sui costumi tradizionali della sua città.

Rosemery sarà nostra ospite giovedì 12 maggio dalle ore 19.00 presso la Cantina La-Vis e ci farà conoscere attraverso le sue illustrazioni moderne e originali la cultura e le tradizioni della sua terra (ingresso libero fino al raggiungimento della capienza consentita).

Rosmery Quispe Anchiraico


Rosmery Quispe Anchiraico nasce a Jauja il 2 settembre 1977, settima di otto fratelli. Studia arti plastiche alla Scuola Superiore Nazionale di Belle Arti nella sua terra natia ma interrompe gli studi per recarsi in Spagna e iscriversi alla Scuola di Arte e Design Gaspar Camps di Igualada-Barcellona.

Torna in Perù per esporre la sua prima mostra individuale intitolata “Burbujas en la Tunantada“, che è un successo totale grazie all’interesse del pubblico per il suo messaggio pieno di colori e di riferimenti a Jauja. La tunantada è un ballo tipico peruviano che caratterizza soprattutto i festeggiamenti del ​​20 gennaio nel distretto di Yauyos (Jauja ). In questa data si celebra la festa dei santi patroni del distretto: San Sebastián e San Fabián. Questa danza è stata anche dichiarata Patrimonio Culturale della Nazione.

Nel 2014 Rosemery crea il marchio Burbuja (bolle di sapone) e sviluppa una linea di souvenir che uniscono la storia, la tradizione e la cultura popolare del Valle del Mantaro.

Nel 2015 espone un’altra mostra personale intitolata “Entre tejados y balcones“. Negli anni successivi sono altre le mostre proposte dalla nostra ospite: nel 2016 “Vírgenes y Santos” e nel 2017 “Maravillas de Jauja“. Gran parte dei pezzi di queste collezioni è nelle mani di appassionati, peruviani e non solo.

Il suo lavoro ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra i quali spiccano quello di “Hija predilecta de Jauja” (Figlia prediletta di Jauja), “Ambasciatore del marchio Junín” e “Medaglia d’Onore del Congresso della Repubblica”. Le sue cartoline della Tunantada de Jauja hanno fatto parte dell’esposizione mondiale di cartoline “Postcrossing” a Brasilia.

Conosciuta da tutti come Bubble, attualmente fa parte, come insegnante d’arte, di importanti centri di studio a Junín e partecipa attivamente a diversi gruppi di arti plastiche e altre attività culturali e sociali.

L’Associazione Culturale Lavisana nasce ufficialmente nel 1978 dalla sezione culturale del Circolo Cine Fotoamatori di Lavis. Le sue radici però si ritrovano nella Pro Cultura, un'associazione che in paese era attiva fin dal 1910 e si era sciolta durante le guerre mondiali.

X