Pressano, altra prova di forza: vince a Cassano 20-22

Il successo vale il secondo posto in Serie A Beretta per la squadra allenata da mister Alessandro Fusina

Cassano Magnago. Un’altra prestazione di carattere regala alla Pallamano Pressano Cassa di Trento la quarta vittoria consecutiva in Serie A Beretta. Nell’ottavo turno di andata del massimo campionato nazionale, i gialloneri di mister Alessandro Fusina hanno saputo espugnare il difficile campo varesino del Cassano Magnago, cogliendo così due punti in trasferta fondamentali che valgono il secondo posto in classifica in coabitazione con le corazzate Sassari e Conversano. Un orgoglio per la truppa giallonera, capace ancora una volta di saper sopperire ai momenti difficili: in svantaggio anche di 5 reti, Loizos e compagni hanno mostrato grande maturità e determinazione, andando a vincere 20-22 su un campo tradizionalmente ostile.

La partita


Reduci da un mese di ottobre stellare, Dallago e compagnia arrivano a Cassano con tante certezze da confermare: l’approccio al match però non è dei migliori. Un po’ frastornati dal rientro in campo, i gialloneri entrano sul terreno del PalaTacca troppo contratti; difesa poco unita ed attacco molto in difficoltà sono pane facile per i padroni di casa che con Mazza e l’ex Nikocevic schizzano subito sul 7-3. Il divario di 4 reti si mantiene tale per buona parte del primo tempo, dove un Cassano molto più preciso è riuscito ad avere la meglio della squadra trentina, solo nel finale pericolosa in maniera palpabile. La prima frazione si chiude in trend positivo per Pressano che accorcia sul 13-12 ma l’avvio di ripresa è disastroso.

Errori in sequenza scatenano i padroni di casa lombardi, che nei primi 6 minuti di secondo tempo giganteggiano grazie alle parate di Monciardini ed allungano pericolosamente sul 17-12. La partita, dal punteggio molto basso, sembra segnata per un Pressano incapace di reagire: proprio nel momento peggiore tuttavia i gialloneri si trasformano.

Con una reazione d’orgoglio e tanta freddezza, la squadra di Fusina comincia a difendere in maniera ottimale, Loizos sale di livello in maniera vertiginosa fra i pali e la rimonta è servita. Innumerevoli parate, difesa d’oro ed attacco sufficiente bastano a Pressano per ribaltare tutto. Parziale di 1-9 e punteggio che dice 18-21 quando mancano 5’ al termine.

C’è ancora tempo per soffrire perché Alberino e Fadanelli falliscono i rigori del possibile match Point ma ci pensa ancora Loizos, proprio parando un rigore a 40” dal termine, a chiudere la contesa. Il punteggio finale dice 20-22 per un Pressano che continua a stupire ed ora è atteso dalla prova regina: sabato al Palavis arriva la corazzata Sassari per saggiare definitivamente le velleità del team trentino, fin qui eccezionale.

Serie A Beretta – 8^ giornata di andata


Cassano Magnago – Pressano 20-22 (p.t. 13-12)

Cassano Magnago: Monciardini, Lazzari, Milanovic 1, La Bruna, Branca 2, Bassanese 1, Salvati, Kabeer 1, Nikocevic 7, Braggion, Dorio, Decio, Visentin 1, Mazza 7, Riva. All. Kolec

Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Fadanelli 3, Chistè, Alberino 5, Giongo, Sontacchi G. 2, Jansson 6, Folgheraiter, Dainese, Moser N. 1, Iachemet 2, Loizos, Gazzini. All. Fusina

Arbitri: Fato-Guarini

Sassari – Appiano 35-38

Siracusa – Fasano 21-29

Conversano – Rubiera 38-21

Bressanone – Carpi 39-27

Merano – Trieste 27-25

La classifica aggiornata


Fasano* 15, Pressano, Sassari e Conversano 11, Bressanone* 10, Merano* 8, Appiano e Bolzano 7, Cassano M.* 6, Trieste 4, Carpi, Rubiera e Siracusa* 2.

* deve riposare

Forse ti può interessare anche:

X