Carri e maschere: quando a Lavis si folleggiava con il Carnevale

Erano giornate di fuoco, con contorni di balli coinvolgenti fino al giorno delle ceneri

Minerali d’argento e il pane in piazza. La storia suggestiva degli Spiazzi di Loreto

In queste case si respira il passato di un paese nato sulle sponde del torrente con le filande, la scuola, l’attività mineraria e la fede

La storia dimenticata di Giovanni Rigotti di Lavis, morto fra i Kaiserjäger nella battaglia di Novara

Aveva solo 23 anni e faceva parte dell’esercito di Radetzky, in guerra con l’esercito del Regno di Sardegna. Morì per una ferita, «essendo soldato nel Reggimento cacciatori tirolesi»

“Per chi suona la campana” a Lavis: la storia di quella musica che ha sempre accompagnato la vita di paese

Scandivano le varie fasi della giornata. Annunciavano i pericoli, la morte delle persone ma anche le belle notizie. Come la fine della guerra

Dalle prime pietre ai tanti lavori: la casa di riposo di Lavis compie 95 anni

Ideata alla vigilia della prima guerra mondiale, fu inaugurata il 25 aprile del 1925 e diventò grande grazie al lavoro di Giovanni Endrizzi

Un dottore per l’autonomia. La storia di Carlo Sette, medico condotto a Lavis

Nato a Borgo Valsugana nel 1848, affrontò le grandi epidemie e la prima guerra mondiale. Morì il 18 gennaio 1918

Carlo Clementi di Lavis: un uomo per l’autonomia del Trentino nel biennio rivoluzionario del 1848-49

LAVIS. Nel lungo viaggio che ilMulo.it sta facendo alla riscoperta della storia di Lavis, andiamo ora.

«Carne in saldo per la povera gente»: la storia dell’ex macello a Lavis

LAVIS. Quest’anno ricorrono i cinquant’anni di vita della biblioteca comunale. Nel corso della sua storia,.

La compagnia dei “magna e bevi” e le altre indimenticabili notti di capodanno nel passato di Lavis

Quando non esistevano petardi e fuochi d’artificio, ma non si rinunciava mai a passare una notte speciale insieme

La storia dell’orrido della Rocchetta, al confine fra Mezzolombardo e la val di Non

I disegni di un libro appena pubblicato permette di riscoprire il paesaggio ormai nascosto dal tempo che passa. E il ricordo di un’esplosione che 97 anni fa uccise sette operai

X