Pressano alza la voce, Bressanone battuto al Palavis

Buona la prima per il nuovo allenatore, Alessandro Fusina, sostenuto dalla carica del Palavis delle grandi occasioni

LAVIS. Con una prova maiuscola, la Pallamano Pressano  interrompe la striscia negativa e torna alla vittoria in Serie A1 maschile, superando al Palavis il Bressanone (fino a sabato secondo in classifica) col punteggio di 30-25. È il primo successo del nuovo anno per i gialloneri guidati da mister Alessandro Fusina, giunto in settimana per condurre il team trentino: una vittoria dai contorni decisamente positivi, in una serata che ha fatto tornare il sorriso sulle labbra del popolo giallonero.

Un Palavis gremito accoglie il nuovo Pressano e l’atmosfera è quella delle grandi occasioni ma ancora un po’ di contrazione in avvio di gara permette agli altoatesini del talento Cutura di menare le danze nella prima parte del match. È il giovane Mitterrutzner con 5 reti a trascinare i compagni fin sul 6-8 per la squadra brissinese ma dall’altra parte del campo si nota un Pressano diverso, veloce e rabbioso che resta ad inseguire soltanto a causa dei tanti errori facili al tiro. È una doppietta di Dallago fra gli altri a propiziare il break di 4-0 che porta avanti i gialloneri sul 10-8 prima dell’immediato pareggio brissinese sul 10-10.

Quando il gioco si fa duro

Qui la squadra di casa resta addirittura in tripla inferiorità numerica, situazione disperata, ma con la forza della determinazione i ragazzi di Fusina riescono addirittura ad infilare un parziale di 3-0 con le unità in meno. È un colpo duro per la squadra ospite che chiude il primo tempo sotto 15-12 e proprio in avvio di ripresa soffre un buon Pressano capace di allungare fin sul 18-13 ma Giongo e compagni non chiudono la pratica, Bressanone torna sotto sul 18-16 ed ha il pallone del possibile -1 rimettendo in discussione la partita. Proprio nel momento di affondare il colpo però la difesa giallonera comincia a lavorare a meraviglia, Sampaolo para e l’attacco diventa spietato con capitan Giongo sugli scudi ed un break di 6-1 che vale il +7, massimo divario della partita.

Sul 24-17 la gara è indirizzata: gli ultimi minuti procedono in controllo per Pressano che argina i disperati tentativi ospiti e porta a casa il successo. Una vittoria pesante soprattutto in termini di morale: è un punto di partenza per i prossimi impegni di livello a partire da sabato ancora al Palavis contro la seconda forza della classifica Siena.


Pressano – Bressanone 30-25 (p.t. 15-12)

Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Chistè, Dedovic 4, D’Antino 1, Di Maggio 3, Sontacchi, Fadanelli 1, Walcher, Giongo 7, Nikocevic 3, Sampaolo, Alessandrini 4, Argentin 2, Folgheraiter 1, Moser. All. Fusina
Bressanone: Pfattner, Di giulio, Pivetta 6, Brugger, Dorfmann, Hirber 2, Wieland 1, Wierer, Basic 1, Lazarevic 3, Muhlogger, Cutura 4, Salcher, Mitterrutzner 7, Schatzer 1, Ploner. All. Neuner.
Arbitri: Cardone-Cardone

X